Torna all'elenco
ALFABETO DEL BANKING

Percorso Formativo ESMA Compliant per personale addetto alla prestazione di consulenza in materia di investimenti - Ediz. Bologna

17ESMABOCCONIBO
  • Date realizzazione

    13 e 14 settembre 2017 ; 29 e 30 settembre 2017
  • Durata

    4 giornate d'aula + 4 giornate online Orario: 9:00 - 13:00 -- 14:00 - 17:30
  • Docenti

    SDA Bocconi School of Management
  • Luogo

    HOTEL CONTINENTAL - Via Giuseppe Garibaldi, 8 - ZOLA PREDOSA (BO)
  •  
  •  

In data 7 luglio 2017 la Consob ha pubblicato un documento in consultazione proponendo le modifiche al Regolamento Intermediari al fine di recepire nell’ordinamento nazionale le disposizioni contenute nella normativa MIFID II.

Per quanto riguarda i requisiti relativi alle competenze e alle conoscenze del personale introdotti da MIFID II, Consob, in seguito alla pubblicazione da parte di ESMA degli specifici Orientamenti, aveva avviato il 22 dicembre 2016 una consultazione preliminare, conclusa il 20 gennaio 2017, al fine di acquisire dagli operatori contributi di analisi sul contesto nazionale.
I contenuti della consultazione citata e degli Orientamenti ESMA sono stati approfonditi nella nostra circolare n.126/2017 del 22 marzo 2017 alla quale rimandiamo per i dettagli. In tale ambito le modifiche proposte al Regolamento Intermediari sono finalizzati a dare attuazione ai citati Orientamenti ESMA, avendo come obiettivo ultimo un innalzamento del livello di qualificazione del personale ed un elevato standing di professionalità nel miglior interesse della clientela.

Queste disposizioni, come noto, si applicheranno dal 3 gennaio 2018 a tutto il personale a diretto contatto con la clientela nella prestazione dei servizi pertinenti sia già esso operativo che di nuova assunzione. Nello specifico si fa riferimento a coloro che prestano la consulenza in materia d’investimento o forniscono informazioni su strumenti finanziari, servizi d’investimento o servizi accessori. Sono invece esclusi i dipendenti che svolgono funzioni di back-office che non entrano in contatto diretto con i clienti. L’impostazione adottata da Consob è quella di ottenere un bilanciamento tra titolo di studio conseguito ed esperienza pregressa nell’arco degli ultimi 10 anni. Inferiore è il titolo di studio maggiore è l’esperienza richiesta.

Consob prevede un meccanismo di dimezzamento del periodo di esperienza qualora il dipendente abbia effettuato, nei 12 mesi antecedenti l’inizio dell’attività, un corso di formazione professionale specifica di minimo 60 ore riguardante conoscenze teoriche, competenze tecnico – operative e di corretta comunicazione alla clientela.

Al  fine di consentire alle banche di intraprendere un percorso di sostanziale conformità alle disposizioni normative, Banking Care Corporate University e Cassa Centrale Banca, ha proposto da aprile 2017 il percorso formativo con la docenza di SDA Bocconi – School of Management.

Il corso è progettato e erogato da SDA Bocconi – School of Management è già conforme ai requisiti di cui all’art. 59-sexies del Regolamento Intermediari in consultazione.
Banking Care Corporate University (ente in possesso della certificazione UNI EN ISO 9001 settore EA37, prevista nel documento CONSOB) effettua il test di verifica al termine del corso di formazione professionale secondo art. 59 – sexies i commi da 5, 6 e 7.

Al termine del corso è previsto un Test di Certificazione delle competenze, ad un costo per partecipante di Euro 90,00 + iva**.
(**La quota d'iscrizione si riferisce ad un'aula di 30 partecipanti, qualora non si raggiungesse tale numero di iscritti Banking Care si riserva di modificare tale quota).

 

Target

consulenti finanza

Contenuti

MODULI TEMATICI

  1. Elementi fondamentali del quadro economico e implicazioni per i mercati e i prodotti finanziari
    Durata: 0,5 giorni di aula frontale
  2. Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione degli strumenti azionari
    Durata: 0,5 giorni di aula frontale
  3. Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione degli strumenti di investimento di natura monetaria e obbligazionaria
    Durata: 1 giorno di aula frontale
  4. Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione dell’investimento in prodotti di risparmio gestito
    Duarata: 1 giorno di aula frontale
  5. Principi fondamentali in tema di diversificazione e gestione di portafoglio
    Durata: 1 giorno di aula frontale
  6. Regolamentazione dei servizi di investimento e condotta dell’intermediario nei confronti del cliente
    Durata: online equivalente a 1 giorno
  7. Prodotti per l’investimento a fini assicurativi e previdenziali
    Durata: online equivalente a 1 giorno
  8. Trattamento fiscale e regime dei costi applicabile ai prodotti di investimento
    Durata: online equivalente a 1 giorno
  9. Assetto/funzionamento dei mercati finanziari e possibili abusi e manipolazioni di mercato
    Durata: online equivalente a 1 giorno

Totale : 4 giorni d'aula + 4 giorni online

SYLLABUS

Elementi fondamentali del quadro economico e implicazioni per i mercati e i prodotti finanziari

  • Dati economici fondamentali per la descrizione di un Paese o di un’area di riferimento
  • Definizione, composizione e determinanti del PIL
  • Politica economica e politica monetaria (obiettivi e strumenti)
  • Ciclo economico e ciclo finanziario
  • Opportunità e vulnerabilità associate alle diverse categorie di investimento nelle diverse fasi del ciclo economico

Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione degli strumenti azionari

  • Caratteristiche peculiari e fondamentali dei titoli azionari
  • Le possibili categorie di azioni
  • Le fonti di rendimento connesso all’investimento in azioni
  • Le fonti e le tipologie di rischio connesse all’investimento azionario
  • Il business risk e il financial risk per un emittente di azioni
  • Le operazioni riguardanti il capitale di rischio e le possibili conseguenze/implicazioni sui
  • mercati finanziari
  • Le informazioni riguardanti operazioni attinenti titoli azionari

Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione degli strumenti di investimento di natura monetaria e obbligazionaria

  • Gli strumenti del mercato monetario e loro principali caratteristiche
  • Le caratteristiche fondamentali e le principali classificazioni applicabili agli strumenti obbligazionari
  • Il rendimento dell’investimento in obbligazioni (rendimento atteso ovvero tasso di rendimento effettivo e holding period return)
  • La relazione prezzo-rendimento per le obbligazioni e la curva dei rendimenti
  • Le possibili tipologie di rischio associate all’investimento in obbligazioni
  • Possibili elementi di complessità associati o incorporati in obbligazioni

Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione dell’investimento in prodotti di risparmio gestito

  • Funzionamento dei fondi comuni di investimento e delle gestioni patrimoniali
  • Tipologie di fondi comuni di investimento e varietà delle politiche di investimento
  • Regime delle spese e dei costi associati all’investimento in fondi comuni
  • Le fonti di informazione e le tipologie di informazioni rilevanti relativamente ai fondi comuni di investimento
  • Le diverse interpretazioni di performance applicabili ai fondi comuni di investimento
  • Il rischio assoluto e il rischio relativo di un fondo comune di investimento
  • La performance risk-adjusted dei fondi comuni di investimento (indice di Sharpe e information ratio)

Principi fondamentali in tema di diversificazione e gestione di portafoglio

  • L’aggregazione in un portafoglio di differenti categorie di investimento: comprensione del
  • rendimento e del rischio
  • Le diverse modalità di interpretazione del rischio di un portafoglio
  • L’influenza sul rischio di portafoglio del legame/relazione tra il comportamento di diverse
  • categorie di investimento
  • Il trade-off tra rendimento e rischio di differenti composizioni di portafoglio e la sua
  • rilevanza in fase di selezione del portafoglio da parte dell’investitore
  • La comprensione del beneficio della diversificazione
  • L’impatto dell’orizzonte temporale sulla definizione della composizione di portafoglio e
  • sul suo comportamento
  • Il monitoraggio e il ribilanciamento del portafoglio nel tempo

Regolamentazione dei servizi di investimento e condotta dell’intermediario nei confronti del cliente

  • Servizi di investimento e servizi accessori
  • La regolamentazione dei servizi di investimento per effetto del recepimento/attuazione di
  • Mifid 1 e 2
  • La regolamentazione specifica della consulenza in materia di investimenti
  • Disciplina degli inducements e dei conflitti di interesse
  • L’attività di reporting/rendicontazione alla clientela in merito ai servizi prestati
  • La trasparenza sugli oneri e sui costi associati alla prestazione di servizi di investimento/accessori
  • La “Know your customer rule” e il questionario di profilatura del cliente
  • Verifica di adeguatezza e di appropriatezza in merito ad operazioni riferibili alla
  • prestazione di servizi di investimento
  • La determinazione del profilo di rischio del cliente
  • La regolamentazione in tema di antiriciclaggio

Prodotti per l’investimento a fini assicurativi e previdenziali

  • Tipologia e caratteristiche fondamentali dei prodotti di assicurazione sulla vita a
  • prevalente contenuto finanziario
  • Le opzioni di erogazione/liquidazione dei life benefits
  • Le informazioni rilevanti nell’illustrazione di prodotti di assicurazione sulla vita ad alto
  • contenuto finanziario
  • Tipologia di bisogni a cui possono fornire risposta le assicurazioni sulla vita ad alto
  • contenuto finanziario
  • Assetto del sistema pensionistico (i 3 pilastri del welfare)
  • Tipologie e caratteristiche delle pensioni private/complementari
  • La comprensione del gap previdenziale
  • La condotta da osservare nel collocamento delle forme di previdenza complementare
  • L’analisi di convenienza delle forme di previdenza complementare

Trattamento fiscale e regime dei costi applicabile ai prodotti di investimento

  • Regime fiscale applicabile agli strumenti di mercato monetario
  • Regime fiscale applicabile agli investimenti in strumenti/titoli obbligazionari
  • Regime fiscale per gli investimenti in strumenti/titoli azionari
  • Regime fiscale applicabile agli investimenti in fondi comuni e ETF
  • La distinzione tra regime della dichiarazione, del risparmio amministrato, del risparmio gestito (relativi ambiti di applicazione)
  • Regime fiscale applicabile ai prodotti assicurativi ramo vita
  • Regime fiscale applicabile alle forme di previdenza complementare nella fase di contribuzione, gestione ed erogazione
  • I costi per l’investitore di investimenti in strumenti del mercato monetario, in strumenti di natura obbligazionaria, in strumenti di natura azionaria
  • I costi per l’investitore associati all’investimento in prodotti di investimento del risparmio di tipo assicurativo e previdenziale
  • I costi per l’investitore associati all’investimento in fondi comuni ed ETF

Assetto/funzionamento dei mercati finanziari e possibili abusi e manipolazioni di mercato

  • Mercato primario e mercato secondario: definizione
  • Le possibili sedi di negoziazione/trading venues di strumenti finanziari (mercati regolamentati, sistemi di negoziazione multilaterali, internalizzatori sistematici)
  • Le possibilità modalità di funzionamento dei mercati
  • Il ruolo degli intermediari nell’ambito delle sedi di negoziazione (intermediari broker, dealers/market makers, specialisti)
  • L’assetto dei mercati regolamentati nazionali
  • Le caratteristiche descrittive di una sede di negoziazione/trading venue (ampiezza, spessore, elasticità)
  • Abuso di informazioni privilegiate e manipolazione di mercato

Articolazioni

4 giornate di formazione in aula + 4 giornate online

Primo Blocco Formativo - in aula
13 e 14 settembre 2017

Docenti: SDA Bocconi
Temi:

  • Principi fondamentali in tema di diversificazione e gestione del portafoglio
  • Caratteristiche, rischi, informazioni ed elementi fondamentali dei prodotti di risparmio gestito e relativi principi di valutazione

Secondo Blocco Formativo - in aula
29 e 30 settembre 2017 (Attenzione il 30 settembre è sabato! )
Docenti: SDA Bocconi
Temi:

  • Elementi fondamentali del quadro economico e implicazioni per i mercati e i prodotti finanziari
  • Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione degli stumenti azionari
  • Caratteristiche, informazioni rilevanti, rischi e principi di valutazione degli strumenti di investimento di natura monetaria e obbligazionaria

Erogazione dei moduli online avverrà via web, sulla piattaforma e-learning di SDA Bocconi, si consiglia l'installazione del browser Google Chrome.
Le lezioni online consistono in:

  • video-lezioni (docente in primo piano)
  • slides della video-lezione
  • Test finale di apprendimento

Le lezioni online vanno fruite in autonomia e hanno la durata di 2 ore ciascuna:
Mod. 1 online
Regolamentazione dei servizi di investimento e condotta dell’intermediario nei confronti del cliente
Si compone di :

  • 6 video-lezioni della durata di 20 minuti ciascuno
  • Materiale a supporto dello studio individuale
  • Test di Autoapprendimento

Mod. 2 online: Prodotti per l'investimento a fini previdenziali e prodotti assicurativi ad elevato contenuto finanziario
Si compone di:

  • 8 video-lezioni della durata di 20 minuti ciascuno
  • Materiale a supporto dello studio individuale
  • Test di Autoapprendimento

Mod. 3 online: Assetto/funzionamento dei mercati finanziari e possibili abusi e manipolazioni di mercato
Si compone di:

  • 6 video-lezioni della durata di 20 minuti ciascuno
  • Materiale a supporto dello studio individuale
  • Test di Autoapprendimento

Mod. 4 online: dal 27 luglio 2017

La fruizione delle lezioni online è obbligatoria, così come i Test di Autoapprendimento online a fine lezione, e verrà monitorata dallo Staff dedicato di Banking Care.
Per informazioni tecniche: daniele.mantovani@bankingcare.com

 

 

Extra

Per info:
Referente corsi MIFID 2
marilena.filippi@bankingcare.com
(vi preghiamo di comunicare via mail eventuali richieste, e di apportare nell'Oggetto della mail l'Edizione del corso a cui siete interessati).

Per iscrizioni:
Direttamente qui dal sito oppure inviando una mail a: marilena.filippi@bankingcare.com indicando nell' Oggetto l'Edizione del corso a cui vi iscrivete
così come riportato nell'intestazione del corso.